CARCIOFI

Il carciofo è una delle produzioni invernali di maggior successo per l’OP Agricola Campidanese: venduto sfuso, a mazzi o confezionato come “Cuore di carciofo” è un ortaggio molto ricercato per i suoi elevati pregi organolettici.

La produzione di carciofi in Italia è di circa 500.000 tonnellate, di cui il 21% proviene dalla Sardegna, che vanta una tradizione plurisecolare nella coltura di questi ortaggi, con un’attenzione continua all’introduzione di innovazioni nella tecnica colturale  e nella ricerca varietale da parte degli agricoltori locali.

Il carciofo viene coltivato nelle aree a più alta vocazione per questo ortaggio, dislocate in varie zone della Sardegna: Campidano di Oristano, Campidano di Cagliari e bassa valle del Coghinas, tutte ideali per lo sviluppo ottimale dei capolini.

Il prodotto raccolto è frutto della terra sarda, del sole, della professionalità e della passione che contraddistingue i produttori della O.P. Agricola Campidanese ed è ottenuto applicando tecniche di coltivazione integrata.

I carciofi dell’Orto di Eleonora hanno recentemente ottenuto l’importante certificazione GLOBALG.A.P., a riprova dell’attenzione della nostra azienda verso le buone pratiche agricole in tutte le fasi della produzione, nel pieno rispetto dell’ambiente e della natura.

I carciofi da noi confezionati vengono mondati, privati delle brattee esterne e sistemati con cura all’interno di vaschette di plastica racchiuse dalla pellicola trasparente, che contengono un numero variabile di capolini, a seconda delle richieste del cliente. In questo modo viene valorizzato al massimo un prodotto di per sé eccellente, che viene ancor più apprezzato dal consumatore in quanto è pronto per l’utilizzo e non necessita di ulteriore mondatura.

Tra le più di 90 varietà di carciofo coltivate nel mondo si distinguono le varietà spinose da quelle inermi, cioè senza spine. Alle prime appartiene lo SPINOSO SARDO, mentre al gruppo delle inermi appartengono le varietà ROMANESCO, THEMA, TEROM e OPERA, che vengono tutte coltivate dall’ O.P. Agricola Campidanese.

PROPRIETÀ BENEFICHE

Il carciofo presenta delle importanti proprietà, che lo rendono un tassello importante all’interno della tipica dieta mediterranea: è infatti un alimento energetico, depurativo e diuretico, particolarmente indicato nei casi di astenia e sovraffaticamento, problemi ai reni ed al fegato, carenza di ferro nel sangue.


Il carciofo Spinoso sardo

carciofo

Lo spinoso sardo presenta un capolino conico, mediamente compatto, di diametro variabile fra 10 e 13 cm e peso medio di 130-200 grammi.  Le brattee esterne sono di colore verde con sfumature violette, hanno forma allungata e apice appuntito terminante con una grossa spina gialla.

Il carciofo spinoso è ampiamente apprezzato in cucina per la particolare consistenza delle brattee, tenere e croccanti e per la unicità del gusto, intenso e deciso. Una peculiarità di questa varietà è l’attitudine al consumo a crudo sia del capolino sia del gambo, conditi con olio extravergine di oliva e un pizzico di sale.


 

Il carciofo Romanesco o C3

Il carciofo Romanesco si dishow-to-roast-an-artichoke-shutterstock-ftrtingue per la forma globosa con caratteristico foro centrale e brattee serrate, prive di spine, che assumono diversa colorazione, dal verde al violetto, tipica dei differenti cloni. E’ caratterizzato dal gusto delicato, ha poco scarto, presenta una grande versatilità d’uso in cucina ed è il più adatto per essere preparato ripieno.

 


 

Il carciofo Thema, Terom e Opera

thema

teromopera (1)

 

 

 

 

 

 

Queste tre varietà di carciofo, derivano dal violetto, che si contraddistingue per il capolino di colore viola cenere, che in prima fioritura si presenta composto e leggermente schiacciato; il cuore è delicato, di colore paglierino e assume una tinta tendente al violetto quanto più è maturo. Rimane sempre eccellente al palato e si presta particolarmente bene alla lavorazione necessaria per ottenere i “Cuori di carciofo”dell’Orto di Eleonora. Viene venduto anche sfuso in casse dal numero variabile di pezzi, fra cui spiccano le foglie molto decorative, di colore argento in superficie con tonalità più tenui nella parte inferiore.


Imballaggi: casse in plastica 30×50, 60×40, CPR, SDI, IFCO; Bauletti 20×30.


calendario_carciofi

La Raccolta dei carciofi